A Shadow in Time… for David Robert Jones

The new record was started as an elegy for a dear young friend who didn’t make it.
Like Thomas Chatterton, he committed suicide, tragically, but left a body of work that was sublime….
our dear friend, Tai Tai…Dong Tai was his name.
James Elaine is showing his work at his gallery, Telescope in Beijing and there is interest now at MoMA and other museums around the world.
He was a sprite…
with a capital S. He sparkled.
 The second piece came when our dear David Robert Jones died.
He gave us David Bowie for God’s sake! Talk about Sparkle with a capital S! Such a huge inspiration to us all of a certain age.
We must continue to capital S, Sparkle. That’s all we can do.

Love, William Basinski, February 10, 2016

Superbudda Creative Collective, in collaborazione con Basemental e O.F.F. Studio – Torino, presenta: Wiliam Basinski + Paul Beauchamp

William Basinski  musicista di formazione classica e compositore sperimentale con base per oltre 30 anni a New York e recentemente in California. Impiegando loop tratti dalla tecnologia del nastro analogico, crea inquietanti e malinconici paesaggi sonori. Per il suo epico capolavoro, la serie The Disintegration Loops (I-II-III-IV) ha ricevuto il plauso della critica internazionale ed è stato scelto come uno dei 50 migliori album del 2004 da Pitchfork Media. Le installazioni e film realizzati in collaborazione con l’artista e regista visionario, James Elaine sono stati presentati in festival e musei di livello internazionale. Di recente, Basinski è stato scelto da Antony Hegarty per il sound design della nuova opera di Robert Wilson e per The Life and Death di Marina Abramovic per la prima mondiale al Manchester International Festival (luglio 2011) e nel tour europeo nel 2012 e in Nord America nel 2013. Sono state realizzate da Mexim Moston trascrizioni orchestrali di The Disintegration Loops per il Metropolitan Museum of Art, la Queen Elizabeth Hall e La Batie Festival di Ginevra. Basinski è attualmente impegnato nel tour mondiale Cascade and the Deluge, ultimo lavoro pubblicato nella primavera del 2015 per 2062 Records.

Paul Beauchamp attivo sin dai primi anni 90 coi collettivi Diviner e Sikhara, è oggi membro di Almagest!, Blind Cave Salamander e Coypu, a fianco di Julia Kent, Ernesto Tomasini, Fabrizio Modonese Palumbo e Ben Chasny tra gli altri. Il suo album solista Pondfire, un’opera autobiografica che sposa drones, musica ambientale e strumenti tradizionali della North Carolina, sua terra nativa, quali la sega musicale ed il dulcimer, uscito per Boring Machines e Old Bicycle Records, è stato inserito tra i migliori del 2015 dalla stampa specializzata.

12.04.16 – h. 21.30
William Basinski live
opening Paul Beauchamp 


€12 contributo tesserati 2016
€15 euro contributo + tessera 2016
ingresso riservato ai soci 
| Tesseramento on line
Docks Dora – via Valprato 68 – Torino

L’evento è tutto esaurito. Non si accettano nuove prenotazioni.
Si ricorda inoltre che i posti prenotati sono garantiti fino alle 22.15. GRAZIE!

EVENTO FACEBOOK

per la prenotazione utilizza il form qui sotto o scrivici a info@superbudda.com


Similar Posts
  • 06/04/17 – Sarah Stride
  • 02/04/17 – LIONEL MARCHETTI – Amos Cappuccio
  • 30/03/17 – COLD CAVE w/special guest Drab Majesty
  • 08/03/17 – Asmus Tietchens live  +  Till Kniola
  • 24/02/17 – Tatsuru Arai | ARKHITEK-TON 
from Hyper Serial Music