Cosa e come…

SUPERBUDDA è un collettivo indipendente di professionisti che immaginano e realizzano, attraverso l’autosostenibilità, episodi autentici nell’ambito di musica, arti performative, video e fotografia.


Superbudda è un luogo di produzione condivisa; laboratorio di un collettivo composto da artisti e professionisti e contemporaneamente, motore che attiva collaborazioni nell’ambito della ricerca e della sperimentazione artistica. Nei tre anni di vita il collettivo si è mosso in piena autonomia svolgendo un’attività di osservazione e ascolto mettendo a servizio le proprie competenze ed esperienze attraverso eventi e format, come le Open Recording Session; trait d’union tra la decennale attività di studio (dal 1998) e l’attività del collettivo (2012); mossi dall’intento di condividere con il pubblico realizzazione e produzione artistica. Con il medesimo approccio Superbudda realizza appuntamenti nell’ambito della musica e delle arti visive, mettendo in campo le professionalità presenti all’interno del collettivo. Nell’ultimo anno ha inoltre progettato e realizzato episodi attraverso la collaborazione con enti e istituzioni della città di Torino. Tra gli ultimi la realizzazione delle Soundlectures, serie di tre appuntamenti realizzati per il Circolo dei lettori di Torino e la partecipazione nell’ambito del festival TOdays attuando un intervento tra arte e tecnologia che ha coinvolto gli spazi dei Docks Dora.

SUPERBUDDA è:

  • uno studio di registrazione indirizzato alla produzione musicale;
  • un luogo di produzione e formazione nelle arti performative; 
  • uno spazio per la realizzazione di opere video e fotografiche;
  • un ambiente per lo sviluppo didattico nel campo dei multimedia;
  • è soprattutto luogo della visione e dell’ascolto.

Superbudda è un collettivo indipendente di professionisti che immaginano e realizzano, attraverso l’autosostenibilità, episodi nell’ambito di musica, video, fotografia e arti performative. Nato come studio di registrazione nel 1998 nel 2012 rinasce dall’urgenza di creare un luogo di sperimentazione e soprattutto di produzione slegato dai meccanismi della consueta proposta culturale. Una “creatura” indipendente, una realtà che vive della concreta possibilità di condivisione e confronto. Il progetto Superbudda si basa sull’autosostenibilità come scelta consapevole e conseguenza della complessa realtà culturale in cui siamo immersi ma, al tempo stesso importante premessa per custodire quella preziosa indipendenza di pensiero, ingrediente fondamentale per coltivare una proposta autentica.

SUPERBUDDA è: G.u.p. Alcaro | Paolo Bertino | Leana Cagnotto | Donato Canosa | Gabriele Daccardi | Alice Guarini | Chiara Lucchino | Caterina Mochi Sismondi | Gabriele Ottino | Francesco Serasso | Davide Tomat | Claudio Tortorici
Studio di registrazione
…dettagli in arrivo! 🙂 studio@superbudda.com
Lo spazio e le dimensioni