Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
29/10/2016 / Tutto il giorno

Luogo
Superbudda - Via Valprato, 68 Torino

Prezzo
€0,00


Dalla collaborazione con il duo artistico Masbedo il collettivo Superbudda, con i sound designer Gup Alcaro e Davide Tomat, cura la componente sonora della loro ultima opera, Handle with Care, visitabile alla Reggia di Venaria a partire dal 29 ottobre 2016. Legata al terzo capitolo, 30 luglio 2007, della mostra è prevista l’uscita di un picture disc co-prodotto, un’edizione d’artista in tiratura limitata. (Masbedo – Superbudda – ottobre 2016)
Di prossima uscita 30072007 sarà un picture disc.

 

Masbedo – Handle with care è il titolo del nuovo progetto a cura di Paola Nicolin di Masbedo, duo artistico composto da Iacopo Bedogni e Nicolò Massazza, che opera da più di dieci anni nel sistema dell’arte contemporanea, nel teatro, nel cinema e nel mondo delle arti performative. Gli artisti sono stati invitati da the classroom – centro di arte e educazione inaugurato nell’aprile del 2016 a Milano –, a sviluppare una riflessione personale sul tema del restauro e della cura dell’immagine.

Sono questi infatti i temi del nuovo video Handle with care che viene presentato insieme ad altri nuovi lavori inediti. L’opera nasce dall’interesse degli artisti verso l’insieme di gesti e riti legati alla cura dell’opera d’arte e al restauro dell’immagine. Il lavoro parte da questa cornice tematica per sviluppare una riflessione più ampia, volta da un lato all’analisi dei meccanismi di produzione, conservazione e distribuzione dell’opera d’arte nella sfera pubblica e dall’altro lato alla messa in luce del mestiere delle immagini, quell’intreccio di attività manuale e intellettuale, fatto di nozioni teoriche e tecniche indispensabili per svolgere al meglio un determinato lavoro.

Il video, realizzato all’interno e in collaborazione con il Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale” e l’Opificio delle Pietre Dure in Firenze, sceglie come attori protagonisti questi e altri scrigni dei saperi legati alla filiera dell’opera d’arte. Qui gli artisti si muovono come lenti d’ingrandimento, svelandone le temperature e gli odori, i gesti e i tempi sospesi, la relazione tra la cura e la creazione dell’immagine, portando alla luce l’equilibrio unico di tradizione e innovazione, artigianalità e tecnologia, storia e futuro, lavoro e mestiere custoditi in questi luoghi.

I Masbedo si trovano così a ragionare entro una nuova cornice di senso sulla relazione tra lo sguardo dell’artista, che sempre interroga il processo stesso della costruzione delle immagini, e la materialità/immaterialità dell’opera d’arte. Come le immagini nascono e in che modo l’artista-artigiano le produce? In che misura lo sguardo dell’artista le trasforma? Quali sono i meccanismi psicologici che segnano il passaggio di un oggetto in un’immagine simbolica?